Quel grido d'amore
trattenuto
riverbera all'interno 
per un istante
fino a farmi tremare
le mani le gambe il mio corpo.

Mi sento impazzire
quasi martoriato
dal dolore
dal vuoto
dal bisogno di non stare muto.

Il mio corpo e ribelle
ma pago.
Io
piango.

Milano, 27 marzo 1979

Pubblicata sull'antologia Poeti Italiani Oggi, Firenze 1980

Per tornare al menu` principale Per leggere la poesia T'amo.