Continua a parlare
convinto forse
di essere ascoltato. 

I sogni di giovent¨
svaniti
come le speranze
per un futuro
tristemente presente
diventato realtÓ
nelle focose arringhe. 

Creazioni improvvisate
delle quali 
solo la luciditÓ del folle
pu˛ darne una interpretazione. 

Fantasmagoriche illusioni
che vivono con lui
mentre conversa
ride
risponde a domande mai poste
si compiange
e se ne va
spettro di un uomo
che ha scelto
la via pi¨ breve
verso la felicitÓ. 


Milano, 23 luglio 1980


Segnalazione d'onore Premio Citta' del Peloro
Pubblicata su Il Galeone, maggio 1981; Il Pungolo Verde
Per tornare al menu' principale Per leggere Gioco da spiaggia