LA FEDE.

É strano,
pensavo fosse amore.
Ero riuscito a credere
che fossimo tutt'uno.
Attimi d'estasi
e poi la realtà m'investì:
sdoppiato amavo me stesso
e tu eri una spettatrice.

Mostruosità dell'ego...
ero riuscito a credere,
ero riuscito a credere,
a credere.

Milano, 1 maggio 1978.

Pubblicata sull'antologia Poeti Italiani Oggi 1980

Torna al menu' iniziale ...per leggere la poesia Il passero